Due persone denunciate a Marconia: droga e contravvenzione agli obblighi di Sorveglianza Speciale

Posto di Blocco - PoliziaMARCONIA – Nel corso di un servizio antidroga a Marconia di Pisticci, l’attenzione degli operatori della Divisione Antricrimine del Commissariato di P.S. di Pisticci intenti a monitorare i punti di incontro e ritrovo della gioventù locale è stata attirata da un soggetto, già noto per precedenti di spaccio, il cui comportamento elusivo è apparso fortemente sospetto.

L’uomo, infatti, faceva di tutto per sottrarsi al controllo, spostandosi e cercando di nascondersi dietro ripari occasionali. Ma i suoi tentativi di dileguarsi non hanno per lui sortito l’effetto sperato: l’uomo è stato fermato e sottoposto a controllo.
Abilmente occultati nella tasca del giubbotto, sono stati rinvenuti tre distinti involucri in alluminio contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso complessivo di circa 3 grammi, pronta per lo spaccio.

L’individuo, di  52 anni residente a Marconia, è stato denunciato a piede libero per possesso di sostanze stupefacenti e psicotrope.

Sempre a Marconia nel corso di una verifica del rispetto delle prescrizioni imposte a soggetti sottoposti a misure alternative della detenzione carceraria, è stato sorpreso fuori della propria abitazione un pregiudicato residente a Marconia. Non ha saputo dare una giustificazione valida e plausibile ed è stato pertanto denunciato in stato di libertà.

Predisposti inoltre posti di controllo lungo le principali strade di Pisticci, Marconia, Bernalda, Metaponto, Ferrandina e lungo la S.S. Jonica 106: controllati 110 autoveicoli e identificate circa 150 persone. Due le contravvenzioni elevate per violazione del Codice della Strada. In una circostanza, il veicolo è risultato non essere stato sottoposto alla prescritta revisione.

Infine, si registrano sviluppi in merito all’operazione di sequestro dell’ingente quantitativo di marijuana effettuata il 20 marzo scorso in località Serra Marina di Metaponto.

I due individui tratti in arresti per il reato di produzione e detenzione di 19 chilogrammi di droga, originariamente sottoposti agli arresti domiciliari, in sede di successiva udienza di convalida, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica Annafranca Ventricelli, sono stati tradotti in carcere su disposizione del Gip Angela Rosa Nettis.

Share Button