Furto di rame. I Carabinieri arrestano tre gravinesi ad Irsina

Il rame e gli attrezzi sequestrati dai Carabinieri di Tricarico

Il rame e gli attrezzi sequestrati dai Carabinieri di Tricarico

IRSINA – Nella tarda serata del 14 marzo ad Irsina in località “Destro Bradano”, i Carabinieri della locale Stazione e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Tricarico hanno tratto in arresto tre persone, un 49enne, una 44enne ed un 26enne, residenti a Gravina in Puglia (Ba), responsabili di furto aggravato in concorso.

Sono stati sorpresi in flagranza dai militari  mentre stavano riponendo a bordo di un’autovettura Fiat Punto, di loro proprietà, 100 Kg. di cavi in rame appena asportati dalla linea aerea della Telecom Italia Spa ivi realizzata.

Alla vista dei Carabinieri i tre soggetti hanno tentato una breve fuga ma sono stati prontamente bloccati.  Nel corso della perquisizione  è stata rinvenuta dell’attrezzatura utile per il furto, sottoposta a sequestro.

Le tre persone sono state accompagnate presso la Caserma sede del Comando Stazione di Irsina, dove, a conclusione degli accertamenti di rito, sono state dichiarate in stato di arresto per il reato di furto aggravato in concorso. Il mezzo utilizzato è stato sequestrato  poiché sprovvisto di copertura assicurativa. La refurtiva, del valore di euro 5.000 circa, il cui danno non è coperto da assicurazione, sarà restituita alla società Telecom.

Il magistrato di turno della Procura della Repubblica di Matera che coordina le indagini ha ordinato la traduzione degli arrestati presso le loro abitazioni in Gravina in Puglia, poiché assoggettati al regime della detenzione domiciliare, in attesa del rito direttissimo in Tribunale, celebrato ieri con il seguente esito: arresto convalidato con detenzione domiciliare a carico dei due di maggiore età e l’obbligo di firma per il terzo,  da scontare a Gravina in Puglia, comune di residenza.

Share Button