Un’ operazione della Finanza in Val d’Agri porta al maxi sequestro di prodotti non sicuri

Alcuni dei prodotti sequestrati a Marsicovetere

Alcuni dei prodotti sequestrati a Marsicovetere

MARSICOVETERE – Nel corso di un mirato intervento predisposto dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Potenza e finalizzato alla tutela della sicurezza dei consumatori ed alla lotta alla contraffazione, i militari della Compagnia del capoluogo, unitamente a quelli della Tenenza di Viggiano, hanno condotto un’operazione di controllo economico del territorio in Val D’Agri, sequestrando migliaia di prodotti, non sicuri, posti in vendita in violazione delle norme previste a tutela dei consumatori.

La merce era detenuta in due esercizi commerciali di vendita al dettaglio di Marsicovetere, di proprietà di cittadini di nazionalità cinese. Si tratta di oltre 15 mila articoli che vanno dagli accessori per abbigliamento, alla bigiotteria, ai prodotti cosmetici, alle catene luminose, tutti di provenienza cinese che, oltre ad essere privi della certificazione comunitaria, non erano conformi ai vincolanti requisiti in materia di sicurezza e di immissione in commercio.

I controlli eseguiti dalle Fiamme Gialle si inquadrano nell’ambito delle linee di intervento volte alla tutela del mercato dei beni, con l’obiettivo di accrescere il livello di sicurezza dei consumatori, spesso ignari dei rischi
che si celano dietro etichettature ingannevoli o incomplete.

I successivi esami chimici potranno più compiutamente evidenziare livelli di pericolosità o caratteristiche nocive soprattutto di quei prodotti il cui uso comporta contatti cutanei.

Sono in corso accertamenti volti ad individuare i canali di approvvigionamento della merce e la posizione fiscale degli esercizi commerciali. Gli imprenditori sono stati segnalati alle autorità amministrative preposte per violazioni previste dal Decreto Legislativo n. 206 del 2005 (Codice del Consumo).

Share Button