Potenza. Danno erariale per 2 milioni di euro. Segnalati dirigenti enti pubblici e liberi professionisti

Guardia-Di-Finanza1-11POTENZA – Il Nucleo di Polizia Tributaria del capoluogo, nell’ambito di un’attività finalizzata al controllo, monitoraggio e razionalizzazione della spesa pubblica, ha inoltrato alla Procura regionale della Corte dei conti una “notizia damni” contenente gli estremi di una segnalazione per danno all’erario, pari a quasi 2 milioni di euro, individuando, altresì, per presunte responsabilità patrimoniali, 31 soggetti tra dirigenti di enti pubblici e liberi professionisti.

Le attività hanno riguardato l’erogazione di “ulteriori premialità retributive” ai vertici dell’intera “galassia” degli enti strumentali e delle società partecipate dalla regione Basilicata, senza alcuna previa fissazione degli obiettivi e valutazione del loro raggiungimento.

Le indagini, comportanti un articolato esame normativo e sviluppatesi – tra l’altro – attraverso numerosi riscontri, acquisizioni documentali, molteplici audizioni, hanno consentito di evidenziare un incongruo utilizzo di denaro pubblico destinato ad erogare “premialità economiche”, cioè indennità accessorie, nonostante la presenza di gestioni frammentarie ed ordinarie, ingenti disavanzi economici (pari a decine di milioni di euro), commissariamenti di lungo corso, situazioni di incompletezza documentale, nonché inosservanza di regolamenti comunitari.

Le Fiamme Gialle hanno esaminato, complessivamente, oltre 40 posizioni appurando che solo in 2 casi (virtuosi) non è stata erogata la premialità o i dirigenti sono risultati “prestati” da altre amministrazioni a titolo completamente gratuito, senza ulteriori spese per la collettività.

Mentre molteplici sono risultati i casi in cui la premialità veniva puntualmente erogata, di solito nella misura massima consentita (o di poco inferiore), sebbene il quadro normativo di riferimento prevedesse scale di performances a cui associare livelli di elargizione.

L’indagine è chiaramente in linea con quanto “raccomandato” da recenti interventi legislativi di rivisitazione del rapporto di lavoro pubblico, aventi quale obiettivo il miglioramento della produttività delle amministrazioni, del sistema di valutazione e di misurazione delle performances della governance.

Share Button