Neonata morta a Villa d’Agri: due medici indagati

Ospedale Villa d'AgriVILLA D’AGRI – MARSICOVETERE – Ci sono novità sulla morte sospetta di una neonata accaduta lo scorso 27 gennaio all’Ospedale di Villa d’Agri e su cui sono in corso l’indagine interna dell’ASP e un’inchiesta della Procura della Repubblica di Potenza in seguito alla denuncia sporta ai carabinieri dalla famiglia Timpone.

In queste ore, infatti, sono stati notificati due provvedimenti ad altrettanti ginecologi della struttura ospedaliera che hanno seguito Simona, la madre della piccola.

Si tratta dei dottori Rocco Cavallo e Teresa Orlando: rispettivamente in servizio quel giorno presso il reparto ed esecutore del parto cesareo, e la ginecologa che ha affiancato Simona durante la gravidanza, portava avanti sempre regolarmente fino al tracciato del 23 gennaio, quando saltarono fuori delle anomalie, peraltro pubblicate a mezzo stampa dal Quotidiano della Basilicata.

Valentino e Simona Timpone sono ora chiusi nel dolore ma tramite il loro avvocato, Franco Trivigno, si è appreso dello slittamento al 1 febbraio dell’esame autoptico.

Un tassello fondamentale e che potrebbe segnare la svolta sulla vicenda, con tanti aspetti da chiarire, e che ha gettato nella tristezza il piccolo centro di Paterno e l’intera comunità della Val d’Agri.

Share Button