Aliano a rischio isolamento. Crolla strada di collegamento alla “Saurina”

Aliano - La strada crollata

Aliano – La strada crollata

ALIANO – Le piogge degli ultimi due giorni del 20 e 21 gennaio hanno provocato il cedimento completo, per oltre 150 metri di lunghezza di entrambe le carreggiate della strada comunale di collegamento Aliano – Sauro, creando una voragine di oltre 15 metri e la traslazione dei gabbioni di contenimento di altri 20 metri verso il fosso Ciglioto, creando non pochi problemi di collegamento tra il centro abitato e la strada provinciale n. 2 Saurina.

“Si tratta di un’arteria lunga due chilometri realizzata con i fondi del Piano operativo della Val d’Agri pari a 1 milione e 300 mila euro. realizzata dall’ amministrazione provinciale di Matera, dopo svariati interventi sulla sovrastruttura stradale, interamente ricostruita e poi consolidata. – già dapprima si era verificato un movimento franoso sul quale si era intervenuti rafforzando la scarpata con gabbioni di sostegno. Una ulteriore azione, costata circa 600 mila euro, che doveva restituire ad Aliano e Alianello il collegamento con la viabilità nazionale, liberando le due comunità dall’isolamento. Sulla nuova strada, erano concentrate le aspettative di un territorio e di una comunità.

Oggi con il crollo della nuova arteria, abbiamo il rischio concreto di un isolamento, in quanto il collegamento è assicurato dalla vecchia strada provinciale Ponte Agri – Alianello- Aliano Ponte Acinello ormai divenuta obsoleta, in quanto in molti punti è minata da crolli e frane continue esponendo continuamente il Comune e l’Amministrazione Provinciale di Matera a continui interventi di messa in sicurezza in somma urgenza per consentire la cittadinanza i turisti e i viaggiatori regionali ed extra regionali che raggiungono le nostre comunità per fruire dei luoghi di ispirazione letteraria del cristo si è fermato ad eboli di carlo levi e il paesaggio unico dei calanchi di aliano la nostra storia e la nostra cultura.

A seguito delle ultime avversità atmosferiche, il territorio già provato dai precedenti eventi del mese di ottobre e del mese di dicembre, ingenti,(oltre al crollo della nuova arteria) sono stati i danni subiti sul territorio Comunale, sul patrimonio edilizio sia pubblico che privato,ed allo straripamento del fiume agri, prontamente messo in sicurezza, e per sopperire le emergenze l’ amministrazione comunale si è esposta con interventi immediati di somma urgenza per un importo di oltre 180.000 euro, al fine di non paralizzare le attività economiche del territorio e preservare la pubblica e privata Incolumità.

Chiediamo interventi urgenti al fine di sopperire a quanto necessario per preservare soprattutto la pubblica e privata incolumità, nonché la tutela dei cittadini; in quanto l’ amministrazione comunale di Aliano, non è piu in grado, con propri fondi di assicurare ulteriori interventi di emergenza cosi come rappresentato agli organi competenti.

Chiediamo,infine alla Regione Basilicata il riconoscimento dello stato di calamità per il territorio del Comune di Aliano e da qui facciamo un appello agli Assessori alle Infrastrutture ed Ambiente, all’ Assessore all’ Agricoltura e al Ppresidente della Giunta Regionale a non lasciarci soli in questo momento di difficoltà che ci allontana dallo sviluppo socio economico, mancata crescita, elemento sostanziale della storia di questa parte di Mezzogiorno e del suo parziale sviluppo evitando cosi un lento e progressivo depauperamento del patrimonio sociale, e la minaccia di spopolamento del nostro piccolo centro urbano, tradizione e risorsa non solo della nostra regione”.

Share Button