Protestano i precari dell’Alsia. Contratti scaduti e nessuna risposta.

AlsiaScadono domani i contratti dei 48 lavoratori precari dell’Alsia e ad oggi alcuna risposta è stata data loro. Una situazione, quella che si registra, di perdurante precariato che va avanti da 12 anni, a partire dal 2001, e che si è protratta nel tempo a suon di proroghe e di contratti co.co.co, per l’esattezza 18, fino al 2009, quando i lavoratori sono stati assunti a tempo determinato per 36 mesi.

Ma ora la situazione ha subito un’altra battuta d’arresto e i dipendenti dal 1 gennaio potrebbero restarsene a casa. Questo lo scenario possibile che potrebbe profilarsi  nonostante, il personale in forza all’Agenzia lucana per lo sviluppo e l’innovazione in agricoltura, abbia già espletato una procedura concorsuale e sia in possesso dei requisiti di legge nazionali e comunitari che permetterebbero loro di essere strutturati in via definitiva. In archivio inoltre, anche il “progetto Alsia” varato dalla giunta regionale lo scorso luglio che, con un cospicuo stanziamento, avrebbe dovuto garantire la continuità lavorativa per tutto il 2014.

Tutto fermo invece, la palla sembra ancora una volta spostata in avanti e i lavoratori allo scadere dell’anno si ritrovano nuovamente sotto i palazzi regionali a chiedere maggiore attenzione.

Share Button