A Matera si riparano i danni all’impianto di di Terlecchia, città senz’acqua. 3 Autobotti per emergenze

Adduce - TerlecchiaMATERA – Resterà sospesa anche domani e dopodomani, tranne che dalle ore 7 alle ore 9 di entrambi i giorni, l’erogazione idrica a Matera, dove procedono i lavori di riparazione dell’impianto di sollevamento situato in contrada Terlecchia, alimenta il serbatoio di Jazzo Gattini, al servizio dell’intera città, oltre che di parte dell’abitato di Montescaglioso.

Il violento nubifragio abbattutosi ieri sera, infatti, ha provocato ingenti danni alle componenti elettromeccaniche della struttura. I tecnici di Acquedotto lucano che coordinano le operazioni sul posto, in corso da ieri sera, ci hanno spiegato che, durante le precipitazioni, acqua e fango sono confluiti a valle, dove si trova il fabbricato in questione, con una forza tale da divellere alcune grate che fanno arieggiare le macchine in questione, situate in un vano seminterrato profondo circa 6 metri, sommergendole completamente e raggiungendo addirittura i quadri elettrici che ne garantiscono l’alimentazione.

Di qui la comunicazione di questa mattina da parte di AL in merito alla necessità di sospendere l’erogazione che, come detto, è stata estesa anche da qui ai prossimi due giorni. Le operazioni di ripristino dello stato originario dei luoghi e la funzionalità dell’impianto, infatti, come testimoniano anche le nostre immagini, risultano più difficoltose del previsto a causa della notevole quantità di melma da ripulire e della necessità di revisionare tutti i pezzi smontati e poi di provvedere all’asciugatura.

In ogni caso, a Matera, resta attivo il servizio sostitutivo con autobotti, una in via don Luigi Sturzo, nel piazzale adiacente la chiesa di San Paolo, nella periferia Nord; una in piazza Matteotti, nel centro; e una nel piazzale della chiesa di Sant’Agnese, al rione Agna.

Share Button