Fiom CGIL. Presidio davanti la Fiat di Melfi per reintegro lavoratori

BarozzinoPOTENZA – “Martedì 24 Settembre 2013 alle ore 7.45 ci sarà un presidio della FIOM-CGIL di Basilicata con la presenza della FIOM Nazionale presso l’ingresso B della FIAT-SATA di S. Nicola di Melfi, a seguito della comunicazione della Direzione SATA inviata ai 3 lavoratori reintegrati di “prendere servizio effettivo nello stabilimento” e di presentarsi alle ore 8.00 presso la SATA”.

Lo comunica in una nota il sindacato aggiungengo che la “comunicazione sopraggiunge a seguito della Sentenza definitiva della Corte di Cassazione del 31 luglio 2013, che ha condannato la FIAT per attività antisindacale nei confronti della FIOM dichiarando illegittimi i licenziamenti”.

L’azione di protesta riguarda i tre lavoratori “ingiustamente licenziati, (Senatore Barozzino, Lamorte e Pignatelli) dopo 3 anni di battaglie giudiziarie e sindacali i quali potranno con dignità rientrare nella fabbrica dalla porta principale, senza più subire l’umiliazione da parte della FIAT e di quanti in questi anni avevano associato le lotte sindacali al sabotaggio”.

Per la FIOM questo atto, insieme alla sentenza della Corte Costituzionale che ha riconosciuto il diritto alla FIOM e ai lavoratori di avere i propri rappresentanti sindacali all’interno della SATA, sono un passo importante per riportare la democrazia e la Costituzione nei luoghi di lavoro.