Napoli. Ferito carabiniere lucano durante un tentativo di rapina a Bagnoli

I rilievi sul luogo della tentata rapina

I rilievi sul luogo della tentata rapina

NAPOLI – L’episodio risale alla tarda serata di giovedì, quando 2 giovani su uno scooter hanno tentato una rapina a mano armata ai danni di due carabinieri della compagnia di Bagnoli che in quel momento erano liberi dal servizio e indossavano abiti civili. Il carabiniere in sella anch’egli ad uno scooter, ha protetto il passeggero che viaggiava con sè (una collega) facendola scendere dal mezzo, quando uno dei rapinatori gli ha sparato improvvisamente, colpendolo agli arti inferiori.

Il giovane militare di Potenza sebbene ferito ha risposto al fuoco con la pistola d’ordinanza. Ora è in cura presso il “San Paolo” di Napoli. I medici gli hanno estratto un proiettile ma non è in pericolo di vita.

Nel frattempo ha ricevuto nell’ospedale San Paolo la visita del generale di Corpo d’armata Maurizio Gualdi, comandante interregionale “Ogaden”, del comandante della Legione ‘Campania’, generale di divisione Carmine Adinolfi, e del prefetto di Napoli, Francesco Antonio Musolino che, “oltre a sincerarsi delle sue condizioni, si sono congratulati per la determinazione e la freddezza dimostrate nella circostanza”. Le autorità hanno inoltre incontrato i familiari del militare, giunti da Potenza.

Share Button