Cosa è accaduto all’Itrec di Rotondella? Le risposte nei prossimi due giorni.

Impianto ITREC di Rotondella - Telemanipolatori

Impianto ITREC di Rotondella – Telemanipolatori

Gli appuntamenti che proveranno a far chiarezza su cosa sia accaduto nella notte tra domenica e lunedì, e su quali materiali siano stati trasportati dal centro della Trisaia di Rotondella, sono principalmente due.

Il primo è fissato per giovedì 1 agosto dove in Commissione Ambiente alla Camera è atteso l’intervento del Ministro Orlando, che risponderà alle domande sul “trasferimento di materiale avvenuto nottetempo dal Centro della Trisaia di Rotondella”.

L’onorevole Latronico che della Commissione fa parte, porrà interrogativi riguardanti quelle che ancora sembrano essere “indiscrezioni di stampa”, sugli standard di sicurezza adottati nel prelievo e trasporto, e su quali autorità di governo abbiano autorizzato l’operazione.

Il Ministro risponderà anche ad una interrogazione urgente presentata dal gruppo parlamentare PD e firmata dai deputati Speranza, Folino, Antezza, Borghi, Bratti e Mariano.

Stessi interrogativi dal senatore Petrocelli secondo il quale è necessario conoscere “i dati contenuti nelle due centraline di controllo” presenti nel centro Itrec. Secondo Petrocelli occorre che ISPRA e ARPAB verifichino “se l’operazione non sia anche costata una contaminazione del territorio”.

Il governatore lucano intanto ha convocato per venerdì 2 agosto un “tavolo della trasparenza” con la SOGIN, l’Azienda di Stato che gestisce la bonifica degli ex impianti di ricerca ENEA.

Al governatore giunge la richiesta del sindaco di Nova Siri, Giuseppe Santarcangelo che la riunione sia trasmessa in streaming: “Contribuirebbe a rendere informazioni dirette e prive di mediazione alle pressanti richieste della popolazione”.

Al sindaco fa eco ancora l’onorevole Latronico, il quale chiede a De Filippo lo spostamento dell’incontro da Potenza nel Metapontino, area nella quale insiste il centro Itrec.

Share Button