Potentino ucciso in Germania. Ucciso per difendere la sua ragazza.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAEra in compagnia della sua ragazza e ha reagito alla provocazione volgare e gratuita di uno sconosciuto che ha sputato alla donna, Domenico Lorusso, il potentino ucciso a 31 anni a Monaco di Baviera, ieri sera.

Secondo le testimonianze raccolte dalla polizia bavarese, l’uomo era in bicicletta con la fidanzata, una giovane di 28 anni, lungo la pista ciclabile che costeggia il fiume Isar, verso nord. All’altezza di Erhardstrasse, i due hanno incrociato uno sconosciuto che camminava verso di loro.

Stando alla ricostruzione, l’uomo – 35 anni circa, vestito con abiti scuri, capelli corti scuri e corporatura media – avrebbe sputato alla ragazza che lo ha riferito al fidanzato. L’ingegnere ha quindi deciso di fare retromarcia, per chiedere spiegazioni del gesto al passante, tuttora ricercato dalla polizia bavarese. Dalla discussione è nata una violenta colluttazione, cui la giovane ha raccontato di aver assistito da una certa distanza.

L’aggressore ha impugnato improvvisamente un coltello, e ha colpito Lorusso. Secondo la Bayrische Rundfunk, l’ uomo è morto per una ferita al cuore.

La donna ha subito chiamato i soccorsi, chiedendo anche aiuto ai passanti. Lorusso è stato soccorso quando era ancora in vita, ma è morto dopo il ricovero nell’unità di rianimazione di un vicino ospedale.

Share Button