Don Uva; De Filippo a manifestanti: "pronti a chiedere gestione"

POTENZA – “Siamo pronti a chiedere di gestire direttamente le attività lucane del Don Uva”. Lo ha assicurato il presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, incontrando questo pomeriggio, in compagnia dell’assessore alla Salute Attilio Martorano, i lavoratori dell’Istituto che stanno protestando sul tetto della struttura sanitaria privata potentina. De Filippo ha rivolto un appello ai lavoratori a scendere dal tetto, garantendo che l’attenzione del governo regionale alla vertenza continuerà ad essere forte e costante. Sul fronte degli stipendi, l’assessore Martorano ha aggiunto che martedì e venerdì ci saranno due snodi essenziali, tra provvedimenti giudiziari che potrebbero autorizzare il pagamento delle spettanze arretrate e impegni dei vertici aziendali che, comunque, hanno garantito, in caso contrario, l’immediata liquidazione delle spettanze maturate dopo la presentazione dell’istanza di concordato preventivo. Il presidente ha anche offerto ai manifestanti la disponibilità ad un confronto costante e ad azioni congiunte per giungere ad uno sblocco della situazione, chiedendo però di limitare le iniziative di protesta a iniziative che non possano mettere a repentaglio la sicurezza dei manifestanti stessi. De Filippo ha anche rappresentato la necessità posta dall’avvio del procedimento giudiziario del concordato preventivo di dover seguire gli iter giudiziari e i relativi tempi, ma ha assicurato la propria disponibilità a mettere in campo ogni azione per giungere quanto prima e nel modo più efficace ad una soluzione positiva e, in questo, si è detto anche disposto ad accogliere indicazioni e suggerimenti che dovessero arrivare da sindacati e lavoratori a cui ha rivolto l’invito a mantenere una forte unità.

Share Button