Manca l’energia nel centro oli di Viggiano, nessun danno

Il centro oli di Viggiano (foto Basilicata24.it)

VIGGIANO (Potenza) – Il processo di produzione nel Centro oli di Viggiano (Potenza) dell’Eni è stato bloccato “parzialmente” oggi, intorno alle ore 13, a causa di “una mancanza repentina di generazione elettrica”, che ha provocato “una fiamma alta per un breve periodo di tempo” nella cosiddetta “torcia di sicurezza”. Lo ha reso noto l’ufficio stampa dell’Eni, spiegando che “la necessaria depressurizzazione di parte dell’impianto, come da normale procedura, ha convogliato alla torcia di sicurezza una quantità di gas, già processato, superiore alle condizioni immediatamente precedenti, generando una fiamma alta per un breve periodo di tempo. Al momento, completata la depressurizzazione di parte dell’impianto, le attività del Centro Oli Val d’Agri proseguono in maniera regolare, con la fornitura di energia elettrica garantita dalla rete pubblica”. Infine, la nota precisa che “le misure di qualità dell’aria delle centraline limitrofe al centro oli registrano valori ampiamente all’interno dei limiti stabiliti”.

Share Button