A Matera tentate truffe da falsi dipendenti Asl ed Enel

Matera. Una donna che si finge medico dell’Asl e uomini che dicono di essere controllori dei contatori del gas o dell’Enel sono i responsabili, negli ultimi giorni, di tentativi di truffa o di furti che sono stati segnalati alla Polizia a Matera. La donna, “ben vestita e dai modi garbati”, ha chiesto di vedere la cartella sanitaria di due donne che le avevano aperto la porta di casa. In entrambi i casi, però, le due casalinghe si sono accorte che qualcosa non andava e hanno avvertito la Polizia. Il falso medico – che forse voleva rubare denaro e gioielli – è scappato ma un suo “preciso identikit” è stato preparato e diramato le ricerche. Non sono andati a buon fine neanche i tentativi fatti da falsi controllori di contatori del gas o dell’Enel. La Polizia ha ripetuto l’appello ai cittadini di Matera, in particolare agli anziani e a coloro che vivono soli, di “diffidare degli sconosciuti, specialmente se di aspetto distinto”. In una nota, Enel ha spiegato che i tentativi di truffa “sono spesso indirizzati a persone anziane in Puglia e Basilicata” e ha ricordato che “non esistono persone incaricate dall’azienda di riscuotere o restituire somme di denaro a domicilio”. Nel ricordare che tale avvertenza “é chiaramente riportata anche sulla busta con la quale viene recapitata la bolletta elettrica”, la società ha sottolineato che “se qualcuno si presenta a casa dei clienti Enel per richiedere soldi è un truffatore e va denunciato subito alla Polizia o ai Carabinieri”.

Fonte Ansa

Share Button