Vicenda Pepe: gli avvocati chiedono l’avocazione del procedimento

MATERA – Gli avvocati Carmine Ruggi e Pasquale Misciagna, difensori di Franco Pepe, ex-comandante della Polizia Municipale di Matera, nel procedimento penale del Tribunale di Matera a suo carico, hanno chiesto l’avocazione dello stesso alla Procura generale della Repubblica di Potenza. L’avocazione, ricordiamo, è  l’atto giuridico con il quale un organo assume su di sé il potere di compiere determinati atti che, in mancanza, rientrerebbero nella competenza di un altro organo, di regola subordinato. La richiesta dei legali è motivata dal fatto che allo stato delle indagini, non ancora dichiarate concluse, a Pepe sarebbe impedito il concreto diritto di difendersi, mentre resta sospeso dall’attività lavorativa e ha subito la restrizione della libertà per 4 mesi. I termini per la chiusura delle indagini, sostengono gli avvocati Ruggi e Misciagna, erano fissati al 20 febbraio scorso.

Share Button