Franco Mancini si è spento improvvisamente.

Franco Mancini

Pescara – Lutto nel mondo del calcio italiano. Il materano Franco Mancini, 43 anni, attualmente preparatore dei portieri del Pescara, si è spento nel pomeriggio nella sua abitazione , probabilmente a causa di un infarto. L’allarme è scattato poco dopo le 17 quando è rientrata in casa la moglie, con un’amica, e ha scoperto il marito agonizzante. Intervenuti i sanitari del 118, non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo. Franco Mancini era nato il 10 ottobre 1968 a Matera e proprio con la squadra della sua città ha iniziato la carriera tra i pali; si è spostato a Bisceglie e poi si è affermato a Foggia. E’ stato il portiere dei rossoneri di Zeman per tanti anni, a Foggia ha giocato otto anni contribuendo alla promozione in serie A e diventando uno dei pilastri di Zemanlandia anche per la sua capacità di giocare fuori dai pali. Nel 1995 ha vestito la maglia della Lazio, poi è tornato a Foggia. In seguito ha vestito le maglie del Bari, Napoli, Pisa, Sambenedettese, Teramo, Salernitana, Martina e Trani. Ha appeso i guanti al chiodo nel 2008 per iniziare la carriera da preparatore. Nella passata stagione, a Foggia, è tornato a lavorare con Zeman, che ha sempre considerato il suo mentore calcistico. E la scorsa estate lo ha seguito a Pescara. Matera perde così una delle migliori espressioni che lo sport locale ha prodotto, un uomo affabile, innamorato della vita e da sempre impegnato nel sociale.

Share Button