Caso Pepe, il comandante della Municipale resta ai domiciliari

Matera. Il gip di Matera, Rosa Bia, ha respinto l’istanza di revoca degli arresti domiciliari per il comandante della polizia municipale, Franco Pepe, accusato di concussione e abuso in atti di ufficio. Lo si è appreso oggi a Matera: i legali di Pepe hanno presentato ricorso al Tribunale del riesame. Il gip, inoltre, ha revocato gli arresti domiciliari, disponendone la remissione in libertà, per le altre tre persone arrestate insieme a Pepe: i vigili urbani Michele Scandiffio e Cesare Rizzi e un altro dipendente comunale, Nicola Colucci. (ANSA).

Share Button