Accolta la richiesta di reintegro del sindaco di Tricarico

Antonio Melfi

MATERA – Il Tribunale di Matera ha accolto la richiesta di reintegro di Antonio Melfi, sindaco di Tricarico eletto nel maggio scorso alla guida della lista “Cristianamente insieme riprendiamo a dialogare”, poi nel giugno successivo dichiarato sospeso per 18 mesi dal prefetto, in relazione a una incompatibilità legata a una condanna penale. Contro la richiesta di annullamento del provvedimento Prefettizio e reintegro si erano opposti due cittadini elettori. Nella scorsa estate il Tar per la Basilicata aveva giudicato “inammissibile per incompatibilità territoriale” il ricorso di Melfi, trasferendo il procedimento per competenza al Tribunale di Matera. Melfi aveva impugnato il decreto di sospensione chiedendone l’annullamento perché ritenuto “illegittimo”, eccependo motivi procedurali e il mancato rispetto delle disposizioni costituzionali in materia di diritti civili. Contattato telefonicamente, Melfi ha espresso “soddisfazione per la sentenza” e annunciato che già da questa mattina tornerà a servizio, da primo cittadino, per il paese e la sua comunità, con l’auspicio di collaborare anche ad una ripresa dell’intera regione.

Share Button