Decisione del riesame sull’operazione “Mago di Oz”.

Matera – Il Tribunale del riesame di Matera ha respinto la richiesta di remissione in libertà di due persone arrestate nei giorni scorsi, al termine dell’Operazione “Mago di Oz” condotta dai carabinieri, con le accuse di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione presso un circolo privato di borgo La Martella, utilizzato anche per prestazioni sessuali. Altre due persone, sempre coinvolte nell’inchiesta, si trovano una in carcere e l’altra agli arresti domiciliari. Contro i quattro fu eseguita, il 4 luglio scorso, l’ordinanza di custodia cautelare nell’ambito dell’operazione coordinata dalla Procura della Repubblica di Matera.

Share Button