Ferrosud: l’Ugl chiede l’intervento del governo

 

Lo stabilimento Ferrosud

Sulla vicenda dello stabilimento Ferrosud di Matera, del quale non è dato conoscere il futuro produttivo e occupazionale, è necessario ormai che intervenga il Governo nazionale. E’ quanto affermano, in una nota, il segretario regionale dell’Ugl Basilicata metalmeccanici ed il quello provinciale materano del sindacato, Giuseppe Giordano e Luigi D’Amico. “Riteniamo che sia giunto il momento che tutti i protagonisti che negli anni passati hanno gestito l’industria – scrivono – oggi si assumano le loro responsabilità perché non hanno saputo affrontare e risolvere tale vicenda con la dovuta e incisiva determinazione. 144 famiglie – aggiungono – vedono il loro futuro compromesso perché ora che la cig terminerà non sanno ancora quale sarà il loro destino. Il Governo pertanto partecipi assumendo le iniziative necessarie a sbloccare la situazione per portarla finalmente ad un piano industriale e allontanando così – concludono – la grande preoccupazione per il destino dello stabilimento Ferrosud e dei lavoratori”.