Abusivismo: a Matera sequestrati dal CfS due fabbricati

Matera. Il NIPAF – Nucleo Investigativo Polizia Ambientale e Forestale – in forza al Comando  Provinciale del Corpo Forestale di Matera, nell’ambito degli ordinari controlli del territorio ha rilevato in agro del comune di Matera, la presenza di numerose opere edilizie abusive consistenti,  in  particolare, in due fabbricati attigui e relativa strada di accesso. I due manufatti e la strada, della lunghezza di 200 mt, sono stati sottoposti a sequestro poiché realizzati in assenza di autorizzazioni, in violazione della normativa in materia urbanistico-ambientale. Gli uomini del NIPAF hanno riscontrato inoltre la presenza di un pozzo abusivo per la captazione di acqua che veniva poi utilizzata nei suddetti fabbricati oltre che in diverse derivazioni lungo la strada.  Le opere abusive, inoltre, si trovano in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, poiché situate a meno di 150 mt dalla sponda del fosso Gravinelle. I proprietari dei fabbricati e dei terreni interessati dalle altre opere, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per interventi edilizi eseguiti in assenza di permesso di costruire, deturpamento di bellezze naturali, captazione abusiva di acque pubbliche sotterranee. Questa operazione del Corpo Forestale dello Stato riveste particolare importanza nella lotta all’abusivismo edilizio sulle aree sottoposte a vincolo paesaggistico.

Fonte Ufficio stampa Corpo Forestato dello Stato di Matera

 

Share Button