Maltempo: da Confindustria richiesta di collaborazione con Regione

Potenza. Dopo le piogge che la scorsa settimana hanno provocato allagamenti in Basilicata, Confindustria ha chiesto all’assessore regionale alle attività produttive Erminio Restaino, di “rivedere i termini di scadenza del bando Piot del Metapontino e realizzare un piano per le gestione integrata delle dighe”, oltre alla “sospensione della contabilizzazione dei consumi d’acqua e all’agevolazione dei pagamenti dell’Ici e della Tarsu”. E’ quanto è emerso nel corso di un incontro che si è svolto oggi, a Potenza, a cui hanno partecipato lo stesso Restaino, il presidente di Confindustria Basilicata, Pasquale Carrano, il presidente vicario e il responsabile della sezione turismo dell’associazione degli imprenditori, Pasquale Lorusso e Giovanni Matarazzo. Secondo Confindustria, inoltre, è necessaria “una deroga straordinaria per avviare al più presto le attività estrattive lungo i corsi d’acqua interessati, e la partecipazione “con un rappresentante delle imprese coinvolte, al Centro operativo misto attivato a Metaponto”. Secondo Carrano, “é fondamentale, in un momento come questo, dare un segnale forte alle popolazioni e agli imprenditori colpiti dall’alluvione e già impegnati, con coraggio e fatica, nelle attività di ricostruzione. Confindustria è pronta a collaborare per individuare e realizzare le azioni da mettere in campo per garantire, al più presto, il ripristino delle condizioni di agibilità del territorio e delle attività”.

Fonte Ansa

Share Button