Droga, processo Medusa: Pm chiede condanne per 311 anni

Matera. Condanne per complessivi 311 anni e due mesi di reclusione sono state chieste oggi a Matera dal Pubblico Ministero, Laura Triassi, al termine della requisitoria nei confronti di 24 dei 52 imputati nell’inchiesta cosiddetta “Medusa”, contro un’associazione per delinquere finalizzata alla detenzione e al traffico di droga, in provincia di Matera, fra gli anni ’80 e ’90. Nel 1992 l’inchiesta portò ad arresti eseguiti dai Carabinieri nelle province di Matera e Taranto. Le pene maggiori sono state chieste per Mario Calderola (28 anni), Antonio Fanelli (25 anni), Agostino Dinnella, Giuseppe Pascucciello, Nicola Del Monte e Lucia Losenno (24 anni ciascuno). Il pubblico ministero, inoltre, ha chiesto 28 assoluzioni. Il processo “Medusa” è ricominciato nel 2008 a causa di cambiamenti nella composizione del collegio. Il Tribunale – mmpresidente Giuseppe Attimonelli Petraglione, giudici a latere Roberto Scillitani e Angelo Onorati- ha ascoltato le arringhe dei difensori Nicola Cataldo, Angela Buccico, Antonio Viscanti, Salvatore Intoccia ed Ernesto Barberio e ha fissato all’11 aprile l’udienza per ascoltare le arringhe gli altri difensori.

Fonte Ansa

Share Button