Polizia di Stato, il bilancio delle attività nel 2010

La conferenza di Bernabei

MATERA – 138 arresti e 710 denunce: sono questi i numeri principali dell’attività svolta nel 2010, in provincia di Matera, dalla Polizia di Stato. Li ha resi noti, nel corso di una conferenza stampa per presentare il bilancio di fine anno, il Questore Gianfranco Bernabei, insieme ai dirigenti Luisa Fasano e Sandro Rosato. Diverse le attività di indagine eseguite dall’efficiente Squadra Mobile; tra queste sono state segnalate l’operazione “Scacco alle Regine” che nel gennaio scorso ha portato all’esecuzione di 32 ordinanze di custodia cautelare in carcere, gli arresti per i vari episodi di stalking, le truffe in danno di extracomunitari, la scoperta di un pedofilo da parte della Polizia postale e gli episodi relativi a tre omicidi verificatisi a Matera nel giugno e nel dicembre scorso. Bernabei ha anche spiegato che le casistiche di reato più diffuse sono quelle legate ai furti in appartamento e di rame, in notevole aumento, che nel corso dell’anno hanno creato non poca apprensione nella comunità locale e sulle quali si sta lavorando al fine di contrastarle. 21 persone, inoltre, sono state sottoposte a foglio di via obbligatorio, 12 i tifosi sanzionati con il Daspo, gli stranieri espulsi sono stati 82 e 11 le persone denunciate per violazioni amministrative. La Polizia stradale ha controllato oltre 11 mila persone ed elevato oltre 9500 contravvenzioni. Azioni che hanno permesso di concludere l’anno con un “un bilancio positivo”, come ha detto Bernabei, “risultato anche di una sinergia perfetta con le altre forze dell’ordine operanti sul territorio e”, dato da non trascurare, “del buon rapporto delle stesse con la comunità”. Questo mix è per il Questore alla base della posizione primaria di Matera, in ambito nazionale, nel settore dell’ordine pubblico. E l’obiettivo del 2011 è proprio quello di conservare e incrementare questi risultati, mettendo a punto un’adeguata “azione preventiva e di collaborazione”.

Share Button