- trmtv - http://www.trmtv.it/home -

Denunciato l’incendiario del villaggio “Torre del faro”

Il villaggio "Torre del faro"

SCANZANO JONICO (Matera) – E’ stato individuato ieri, e denunciato all’Autorità giudiziaria in stato di libertà, il responsabile dell’incendio doloso che la sera del 7 ottobre scorso ha provocato danni per centomila euro al villaggio turistico “Torre del faro”, a Scanzano Jonico, chiuso dopo la stagione estiva. Si tratta di un giovane agricoltore del paese, B.G. classe ’85, con precedenti specifici. Nel 2002, infatti, l’uomo era già stato accusato di danneggiamento con incendio ai fini estorsivi, ai danni di un’azienda del luogo. Questa volta, però, il movente del reato, come confessato dallo stesso responsabile agli agenti del Commissariato di Polizia di Scanzano, è legato a motivi di gelosia verso sua madre, vedova da due anni, che fino al 5 settembre scorso ha lavorato nel villaggio. Il giovane, in pratica, si era convinto che uno dei dipendenti responsabili del villaggio la avesse corteggiata con insistenza, ma la donna, interrogata dalla Polizia, ha smentito la tesi del figlio. Agli agenti sono state sufficienti meno di 24 ore per individuare il colpevole, grazie anche ad alcune testimonianze raccolte, secondo cui nei dintorni del villaggio, subito dopo l’episodio, era stata vista circolare un’automobile di colore grigio chiaro identica alla sua. Il rogo, appiccato con uno straccio imbevuto di benzina agricola, ha distrutto i moduli in plastica utilizzati come passerella per l’accesso all’arenile ed altre strutture contigue, tra cui un box di dieci metri quadrati contenente biciclette. Il giovane agricoltore di Scanzano, colpevole di danneggiamento a seguito di incendio, reato previsto dall’articolo 424 del Codice penale, avrebbe agito da solo, anche se le indagini della Polizia proseguono proprio per accertare quest’ultimo punto.

 

Share Button