Sesto omicidio ad Altamura: Bartolo Dambrosio

Bartolo Dambrosio

Altamura (Ba) – E’ il sesto omicidio ad Altamura in un anno. La vittima dell’agguato questa volta un ex-pregiudicato Bartolo Dambrosio. E’ stato ritrovato ieri alle 12.15 dai Carabinieri, a 10 km dalla città in zona Lamena, crivellato mentre faceva footing alla fine del primo tratto della strada provinciale 157 Altamura-Quasano. Dambrosio era conosciuto da tanti come campione intercontinentale di arti marziali. Sul sito personale www.bartolodambrosio.it sono immortalati tutti i suoi successi. Era stato anche titolare di una palestra e negli ultimi anni insegnava kick-boxing e full contact in altre palestre della città, organizzando anche manifestazioni. Ma il lato oscuro del campione erano i suoi legami con la malavita locale e i suoi precedenti penali che lo avevano reso ben noto alle forze dell’ordine. Nel 1988 fu condannato ad otto anni per aver gambizzato l’ex senatore della Dc Decio Scardaccione. Alla fine degli anni Novanta fu coinvolto in alcune operazioni anti-mafia. La Dia addirittura nel 2008 l’aveva definito “Capo incontrastato del clan dominante ad Altamura”. Uno dei suoi legali l’avvocato Marisa Clemente ha specificato che gli episodi a stampo mafioso che lo riguardavano erano retrodatati agli anni dal 1998 al 2000 e che Dambrosio pensava di cambiare città per iniziare da capo soprattutto per i suoi figli due, di cinque anni e di un anno. Il corpo è all’istituto di medicina legale di Bari per l’autopsia affidata a Francesco Vinci. Sull’accaduto indagano la direzione distrettuale antimafia di Bari e i Carabinieri coordinati dal pm Desirèè Digeronimo. Seguono ulteriori aggiornamenti nel corso delle prossime edizioni del nostro video giornale.

 

Share Button