Il cordoglio della comunità ecclesiale a don Cassol

Altamura (Ba) – “Non c’è bisogno di ricordare come tutti noi amassimo don Francesco e quanto lui amasse tutti noi. È stato una persona la cui esistenza ci ha profondamente segnato e ispirato. Ogni altra parola in questo momento è superflua. Vi invitiamo a raccogliervi in preghiera ovunque voi siate.La morte di don Francesco è motivo di profondo dolore ma la sua vita è stata un segno di grande speranza. E noi vogliamo guardare alla vita.” Così salutano una delle proprie guide spirituali, Don Francesco Casson, il Raid Goum un gruppo di giovani adulti che lontano dal tram tram della vita quotidiana, cercano se stessi, i valori della vita e la parola di Dio attraverso i deserti del mondo. Con zaino in spalla e un documento di riconoscimento un orologio e un cellulare per ciascun gruppo. Camminando dalle 4.30 del mattino e mangiando 2 volte a settimana solo riso. Il Vescovo di Altamura Monsignor Mario Paciello, ha espresso al Vescovo di Belluno-Feltre e alla famiglia di don Francesco Casson la vicinanza, la solidarietà e la preghiera di tutta la Diocesi per il grave evento che ha toccato tutti.

Share Button