Chiusi gli ombrelloni si riparte con le attività

Matera. Chiusi gli ombrelloni e finite le vacanze di solito si ricominciano le attività con uno spirito rinnovato e propositivo. Almeno per chi le ferie le ha potute trascorre serenamente. Anche la redazione di TRM senza mai smettere di monitorare il territorio si è fermata per qualche giorno e da oggi riprende con un edizione del video giornale per ritornare alla programmazione completa dal 23 agosto. Giorno in cui anche le aziende e le attività commerciali nella città di Matera ed in provincia riprenderanno a lavorare con un autunno che sotto il profilo occupazionale purtroppo non sarà dei migliori. Tante le questioni aperte su cui la politica, elezioni del parlamento permettendo, dovrà confrontarsi e decidere di intervenire, ammesso che il sol leone sia servito a schiarire le idee e riscaldare i cuori di chi per mandato popolare ha il doveroso compito di prendere una posizione ed agire immediatamente. Con la scadenza della Cassa Integrazione straordinaria infatti nella sola città di Matera ci sarà mobilità per circa 2.500 persone, bisognerà fare i conti con l’ennesima stagione turistica disgregata dal punto di vista programmatico organizzativo, pensare al futuro del sito Nicoletti, all’accordo di programma Natuzzi, alla vicenda dell’Alsia e dell’Apea ed all’ipotesi di rilancio Valbasento con l’ombra di nuovi insediamenti ad alto impatto ambientale nel territorio di Ferrandina. Impegnato sarà anche il Consiglio Comunale di Matera che dovrà verificare numeri e accordi su bilancio e regolamento Urbanistico. Comunque si riparte da qui, da tutto quello che non è stato cambiato e l’analisi estiva potrà certamente servire per migliorare. Così si spera.

Share Button