I sindacati sull’incendio alla Bripla Sud

Matera. A qualche giorno dall’incendio divampato nello stabilimento della “Bripla Sud” a Macchia di Ferrandina, per cause accidentali definite “insite del processo”di produzione, la segreteria della Filctem Cgil di Matera, in una nota, si è detta rincuorata dal fatto che i danni riportati dalla struttura sono riparabili in tempi molto più brevi del previsto. L’aspetto positivo più importante, si legge in una nota, è che l’azienda ha confermato la volontà di continuare a produrre nello stabilimento lucano tanto che già il giorno dopo l’accaduto si è attivata per ripristinare quando prima il reparto colpito dall’incendio. Subito dopo lo spegnimento delle fiamme, tra l’altro, il sindacato di categoria ha incontrato la società per delineare in modo sommario la tempistica del fermo produttivo e i conseguenti provvedimenti atti a tutelare il reddito dei lavoratori, riscontrando molta disponibilità. L’incontro è stato aggiornato entro la fine di agosto per valutare lo stato dell’arte dei lavori di ripristino, per poter avere tempi più certi di ripresa dell’attività produttiva ed anche per discutere e analizzare in modo approfondito cause e modalità che purtroppo hanno determinato l’incendio, al fine di determinare anche condizioni di maggiore sicurezza perché episodi di questa natura non si verifichino più.

Share Button