La protesta degli Operatori Socio Sanitari

Matera. Saranno a Potenza domani gli operatori socio sanitari, OSS, per portare direttamente dinanzi al consiglio regionale la loro protesta cominciata formalmente questa mattina a Matera. Davanti la sede dell’ASM si sono riunti, c’erano quasi tutti, almeno quelli che non erano di turno nelle diverse strutture sanitarie, per svolgere le attività domestico alberghiere come la pulizia e la manutenzione di utensili, apparecchiature, presidi ed ambienti utilizzati dalle persone assistite, dal personale medico ma anche l’ accompagnamento ed il trasporto delle persone assistite in barella ed in carrozzella, il trasporto di materiale biologico e sanitario . Insomma sull’indispensabilità della figura professionale non c’è alcun dubbio. Ma quello che suscita perplessità è la decisione di non rinnovare il contratto, in scadenza al 30 giugno, per i 147 operatori socio sanitari a cui era stato promesso in campagna elettorale l’assunzione a tempo indeterminato. Ma come è noto verba volant e queste figure altamente specializzate rischiano ora di tornare a casa.

 

Share Button