Operazione antidroga dei Carabinieri a Policoro

Policoro (MT). E’ stato in grado di monopolizzare lo spaccio di hashish e marjuana a Policoro e nei paesi limitrofi l’appena ventiseienne Francesco Cuppone, arrestato sabato scorso dai Carabinieri. Dopo mesi di pedinamenti e appostamenti svolti sul territorio che hanno portato in un’unica direzione, ovvero quella di Cuppone, i militari, con l’intensificazione dei servizi di osservazione hanno constatato che un assiduo numero di persone, frequentava l’abitazione del giovane, già pregiudicato per reati specifici. La particolarità che ha portato poi i Carabinieri ad intervenire, procedendo alla perquisizione della casa del Cuppone, è stata che il giovane, ogni volta che riceveva “ospiti”, saliva sul tetto. Con l’ausilio dell’unità cinofila  i militari hanno rinvenuto quasi due chili di marijuana dal valore di oltre 25 mila euro, suddivisa in 16 sacchetti di plastica per alimenti sottovuoto. La droga legata ad una corda e nascosta nel sottotetto, veniva  recuperava dal giovane rimuovendo una lastra di plexiglass dal tetto. Sono stati sequestrati anche alcuni bilancini e una pipa di oppio. Arrestato e condotto in carcere a Matera, Francesco Cuppone dovrà rispondere di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. I dettagli dell’operazione sono stati forniti stamane dal Capitano Paolo Carbone, dal Maresciallo Giuseppe Carluccio e dal Tenente Annalisa Pomidoro che hanno tenuto a rimarcare gli effetti e le conseguenze indotti dall’uso di marijuana, svariati e dannosi, tanto quanto eroina e cocaina.