Venerdi vertice tecnico per salvare Metaponto

Matera. Solo una parola: responsabilità istituzionale. Erano tanti gli operatori turistici che hanno presidiato il palazzo della prefettura mentre al primo piano del palazzo i rappresentanti istituzionali della provincia di Matera e della Regione Basilicata insieme al Prefetto discutevano sul da farsi. “Assente ingiustificato”, secondo gli operatori turistici, il governatore Vito De Filippo che avrebbe preferito Maratea a Metaponto. Non è di parole che hanno bisogno coloro che investono migliaia di euro all’anno e contribuiscono allo sviluppo dell’intero territorio. Hanno bisogno di un intervento strutturale che non sia tampone ma che garantisca il futuro del litorale Jonico. Sarebbe un grave errore infatti considerare le difficoltà vissute oggi, quando il mare mangia e distrugge la spiaggia, solo un problema di chi lavora e vive a Metaponto. Per ora è stata garantita la volontà di mettere in sicurezza le attività e le infrastrutture e venerdì prossimo, 19 febbraio, nella sede materana della regione Basilicata è stato convocato un nuovo vertice tecnico per analizzare metodi e tecniche d’intervento che impediscano a Metaponto di scomparire.

Share Button