Il consuntivo 2009 della Guardia di Finanza di Matera

Matera. Nella conferenza stampa di fine anno il colonnello Salvatore Luongo, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Matera ha illustrato gli obiettivi e i risultati conseguiti nel 2009. Le Fiamme Gialle hanno accertato oltre 34 milioni di euro sottratti a tassazione, 8,7 milioni di euro di Iva evasa e negli ultimi giorni la Polizia Tributaria ha concluso una verifica fiscale nei confronti di un’impresa di grandi opere pubbliche materana che aveva occultato al Fisco una base imponibile ai fini I.R.A.P. di oltre cento milioni di euro. Tra le operazioni più significative concluse dalla Guardia di Finanza vanno segnalate il sequestro a Matera di un pastificio del valore di undici milioni di euro per il reato di malversazione in danno dello stato e un’evasione fiscale per una vincita al gioco del lotto per circa tre milioni di euro. Tra le operazioni concluse di recente, invece, rientrano alcuni sequestri in materia di reati ambientali; si tratta di opifici situati nella zona del metapontino in cui erano scoccati rifiuti speciali smaltiti illegalmente. Nei giorni scorsi, a Matera, sono stati sequestrati 80 grammi di eroina e arrestati due spacciatori che occultavano la droga in un involucro di cellophane, la sigillavano in delle palle di gesso che sotterravano poi nei campi, nelle vicinanze di una cascina alla periferia della città. In totale nel corso dell’anno sono state undici le persone arrestate, 404 quelle denunciate e 59 gli evasori totale e paratotali scoperti.

Share Button