Lavoro e ambiente. In Basilicata confronto tra Camusso e Monsignor Santoro

Tema occupazione collegato alla tutela della salute umana e dell’ambiente, in chiusura della Quinta festa regionale CGIL Basilicata, sabato e domenica in piazza Mario Pagano a Potenza. Faccia a faccia sotto la pioggia tra il segretario generale del sindacato, Camusso, e Monsignor Santoro, Arcivescovo di Taranto e Presidente della Commissione Episcopale per i problemi sociali e il lavoro.

In primo piano la questione petrolio che unisce la Basilicata e la Puglia, secondo la Camusso da affrontare con una programmazione che tenga in conto investimenti ed esigenze delle comunità. Dal canto suo, Santoro ha anticipato la linea da intraprendere: “a fine ottobre – ha detto – nella Settimana Sociale dei Cattolici Italiani, affronteremo il tema di un lavoro degno in particolare nel Mezzogiorno”.

Circa l’ipotesi di far giungere il nuovo greggio lucano della Total nella città dei Due Mari, in evidenza il caro prezzo già pagato dal territorio per la presenza dei presidi industriali: “chiederemo – ha evidenziato Santoro – un tavolo interregionale tra le parti interessate per affrontare tutte le problematiche già note. Taranto è una mano che contiene già tante ferite ed un altro elemento complicherebbe notevolmente le cose”.

Share Button