Lavoro. Dipendenti Italtractor approvano “Accordo ponte” 2017

Sulla scia di quanto siglato lo scorso 4 luglio presso Confindustria a Modena, i lavoratori della Italtractor di Potenza hanno approvato all’unanimità l’accordo ponte che riconosce per il 2017 un premio fisso e consolidato di 1.910 euro. L’accordo, hanno fatto sapere le Rsu ed i sindacati Fim, Fiom e Uilm Basilicata, giunge “grazie alle lotte e all’unità dei lavoratori”, al termine di una “difficile trattativa per il rinnovo del contratto aziendale, che ha visto i lavoratori potentini scioperare e presidiare la fabbrica per circa 10 giorni, all’interno di un duro confronto con la direzione ITM, resasi responsabile della rottura del tavolo di trattativa il 1 giugno scorso”.

“Inoltre – prosegue la nota – è già stato definito un calendario di incontri per la prosecuzione della trattativa sul premio variabile a partire da settembre, già con la definizione per il 2018 di 1.300 euro fissi e non assorbibili in paga base. E’ questo un primo risultato importante e di avanguardia rispetto alla contrattazione collettiva – hanno concluso – che dopo difficili anni di crisi per il Gruppo Italtractor e di sacrifici per i lavoratori, consentirà nei prossimi mesi di iniziare a ridiscutere di investimenti per il rilancio dello stabilimento di Potenza a partire dalla qualità e dagli impianti al fine di migliorarne l’efficienza e la centralità all’interno del Gruppo Titan.

Share Button