Metalmeccanici. In Basilicata 80% adesione a sciopero unitario nazionale

Sciopero metalmeccanici Italtractor Pz 02Sciopero generale nazionale dei metalmeccanici a sostegno della vertenza contrattuale che riguarda 1 milione e 600 mila lavoratori. Una azione che ha visto il ritorno, dopo 8 anni, dell’azione unitaria delle sigle CGIL, CISL e UIL, con l’intento di far cambiare idea a Federmeccanica sulla proposta sul salario, già ritenuta inaccettabile per gli aumenti sul contratto nazionale previsti solo al 5%.
Come per gli omologhi in tutto il Paese, anche in Basilicata i lavoratori hanno incrociato le braccia per 4 ore, dove è stato registrato l’80% di adesione. Svolti presidi sul territorio dinanzi i cancelli della Ferrosud a Matera, Yangfeng (ex Johnson) a Melfi ed Italtractor a Potenza. Proprio nel capoluogo lucano, registrato il 90% di adesione tra i 296 dipendenti dello stabilimento sito nell’area industriale, dal 2009 al centro di una vertenza per il ricorso continuo agli ammortizzatori sociali. Presenti, tra gli altri. i segretari regionali di categoria FIM, FIOM e UILM ed il segretario generale CGIL Basilicata, Angelo Summa, il quale rimarcato l’assenza di “rappresentatività politica sulle questioni del lavoro.”
Share Button