Sit-in degli ex mobilità in deroga. “Urgenti delle risposte”

foto (59)Tornano ad alzare la voce, dal presidio ormai permanente davanti il palazzo della Regione a Potenza, i lavoratori ex mobilità in deroga. Questo pomeriggio hanno organizzato un sit-in di protesta per rendere nota, ancora una volta, la loro situazione che definiscono “drammatica”.

Si tratta di una platea di circa 3000 persone. Parte di loro percepisce ancora l’assegno di mobilità, gli altri invece sono a reddito zero, non percependo più il sussidio minimo previsto dalla frequenza dei corsi di formazione, ormai conclusi ad aprile, messi in piedi dalla Regione come misura tampone in attesa di una soluzione.

Quello che chiedono è la dignità, di uomini e di lavoratori; si domandano quale sia il punto di arrivo dopo il percorso di formazione. Chiedono di esser impiegati e non “assistiti”. “La forestazione ad esempio – ha spiegato un lavoratore – potrebbe essere un settore di impiego.”

Share Button