Una Vita da Social. Potenza, Questore incontra gli studenti

A Potenza, tappa lucana di “Una Vita da Social”: campagna di sensibilizzazione rivolta ai giovani sull’uso consapevole del web. Il Questore, Isabella Fusiello, ha parlato agli studenti per prevenire episodi di violenza, diffamazione e molestie.

Rendere il web un luogo più sicuro attraverso un uso consapevole di tablet, smartphone e pc, ovvero tutti gli strumenti digitali che sono ormai divenuti parte integrante della quotidianità, ad iniziare dai giovani.

E’ arrivato anche a Potenza il messaggio di “Una vita da social”: settima edizione della campagna educativa sui temi dei social network e del cyberbullismo, realizzata dalla Polizia postale in collaborazione con il ministero dell’Istruzione. Il truck, impegnato nel tour di 62 tappe nazionali ed estere, si è posizionato in piazza 21 marzo, dove operatori di polizia hanno incontrato gli alunni delle scuole primarie, medie e superiori.

Grazie ad info e video sul tema, trasferito il senso di responsabilità da adottare nella fruizione della rete.
“Anche nel potentino – ha dichiarato il Questore, Isabella Fusiello, è importante diffondere la cultura della sicurezza online per prevenire episodi di violenza, diffamazioni e molestie.” Necessaria proprio nei confronti delle nuove generazioni, a tutti gli effetti nativi digitali.

Share Button