Fiori nelle buche stradali: la pacifica protesta di Policoro Futura

Dopo aver denunciato più volte la questione agli Uffici tecnici e portato l’argomento in diversi consigli comunali, il Capogruppo consiliare di “Policoro Futura” Giuseppe Maiuri, “stanco delle inascoltate sollecitazioni e delle pessime e pericolose condizioni del manto stradale di alcune arterie cittadine, dopo averlo anticipato suo social, passa ai fatti e riempie le buche -più grosse e pericolose- di terra da giardino e fiori colorati”.

L’idea non è nuova a livello sia nazionale che mondiale – spiegano dal gruppo consiliare policorese – si tratta di una pratica visivamente efficace – aggiunge Maiuri – per rendere maggiormente visibili le buche stradali e quindi consentire ai conducenti di schivarle per tempo o almeno scongiurare brusche frenate e pericolosi slalom necessari a non far saltare sospensioni, braccetti e pneumatici delle vetture (per non parlare del rischio dei sinistri stradali e dunque della pubblica incolumità delle genti).

Ma la provocazione “floreale” è rivolta in primis alle amministrazioni -comunale e provinciale – ciascuna per le proprie competenze, perché possano intervenire al più presto per mettere in sicurezza le condizioni del manto stradale nonché la segnaletica orizzontale di attraversamento pedonale, assente persino nelle principali arterie urbane e più volte denunciata finanche nella massima assise cittadina.L’esponente politico -infine- ringrazia pubblicamente  Antonio Iannuzziello per la civica collaborazione e tutti i cittadini che a vario titolo si erano resi disponibili cooperare per portare a compimento la pacifica iniziativa.

Share Button