Potenza. Al Cestrim un incontro sulla situazione in Libia

Cosa sta succedendo in Libia? Tema discusso su iniziativa di realtà operanti nel sociale, in particolare, al fianco di cittadini migranti stranieri.

Dal 4 aprile scorso la Libia è sprofondata nel caos. Il generale Haftar ha iniziato una campagna militare per conquistare la capitale, Tripoli, dove ha sede il governo di unità nazionale di Al-Serraj riconosciuto dalle Nazioni Unite. Mentre le organizzazioni che operano sul territorio si dicono fortemente preoccupate per i civili intrappolati nei combattimenti, giungono testimonianze di migranti dai centri di detenzione costretti a lavorare per i gruppi armati. Una situazione allarmante per i libici e le persone provenienti dall’Africa Sub-sahariana, arrivati nel Paese con il desiderio di sbarcare in Europa.

Il tema è stato oggetto dell’incontro promosso a Potenza nella Sala Convegni del Cestrim, Centro Studi e Ricerche sulle Realtà Meridionali, dall’Associazione Optì Pobà, Aps zer0971, Insieme Onlus, l’Associazione Culturale Studentesca Unidea e l’associazione Equomondo. Protagonista Khalifa Abo Kharisse, regista, sceneggiatore e corrispondente da Tripoli per il periodico l’Internazionale e Donato Di Sanzo, docente lucano di Storia Contemporanea presso l’Università di Salerno.

Share Button