Acquedotto Lucano al lavoro nelle contrade di Potenza “per superare le criticità dell’attuale sistema idrico”

I lavori saranno avviati nelle prossime settimane servizio nelle contrade Giarrossa, Giarrossa Ravizzone, Falcinella e Centomani

Secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa di Acquedotto lucano  “si tratta di un progetto dell’importo complessivo di 900 mila euro che Acquedotto Lucano ha appaltato per superare le criticità dell’attuale sistema idrico, servito dal serbatoio Montocchio”.

Nel comunicato di AL è anche sottolineato che “la rete idrica attuale presenta notevoli criticità, sia per lo stato di degrado delle condotte sia per quanto riguarda le portate idriche. Le quattro frazioni, che distano alcuni chilometri dal capoluogo, sono popolate complessivamente da 620 abitanti; il territorio si presenta alquanto scosceso ed alcuni tratti con pendenze particolarmente accentuate. Inoltre, nel periodo estivo si registra un considerevole incremento dei consumi, dovuto all’aumento della popolazione residente”.

Il sindaco di Potenza, Dario De Luca, si è detto “soddisfatto” perché “si tratta di un’opera di grande rilevanza per le quattro contrade potentine interessate, che si realizza grazie al proficuo dialogo e alla programmazione che abbiamo in essere con Acquedotto Lucano. Interventi che certamente – ha concluso De Luca – miglioreranno il sistema idrico cittadino e, in particolare, risolveranno diverse criticità nelle zone interessate, andando incontro alle legittime esigenze di nostri concittadini”.

L’amministratore unico di Acquedotto Lucano, Giandomenico Marchese, ha aggiunto che “la Società è impegnata a realizzare un sistema di infrastrutture efficiente e sostenibile che non trascuri le contrade e le aree rurali, spesso collegate ad una rete sottodimensionata rispetto ai reali bisogni dei cittadini. Acquedotto Lucano – ha concluso Marchese – sta accelerando le procedure per giungere alla realizzazione delle opere previste dal Programma degli investimenti che ammonta complessivamente a circa 120 milioni di euro, ai quali vanno ad aggiungersi i 50 milioni di euro previsti dal Programma per il risparmio energetico”.

Share Button