Comune Matera. Assessore Trombetta: entro 2 settimane recupero statua Sant’Eustachio al Palazzo del Sedile

La sollecitazione era arrivata dal consigliere del gruppo “Matera Si Muove” al consiglio comunale, Daniele Fragasso

Il progetto esecutivo di riqualificazione dell’Auditorium e della facciata del Palazzo del Sedile, sarà presentato domani mattina al Comune dall’architetto incaricato Renato Lamacchia

“Sembra assurdo ma sono dieci anni che la statua di Sant’Eustachio sulla facciata del conservatorio di Matera è senza testa” così il consigliere di opposizione, Daniele Fragasso sollecitava l’amministrazione “a tre giorni dalla celebrazione dei festeggiamenti del Santo Patrono della nostra città” per  “riportare all’attenzione di tutti ma soprattutto del Sindaco questo paradosso inaccettabile che dura ormai da troppo tempo”.

L’amministrazione cittadina replica che è pronto il progetto esecutivo per il restauro del Palazzo del Sedile, nell’ambito del quale “è previsto anche il recupero della statua di Sant’Eustachio, che sorge su una delle estremità dell’Arco del Sedile, che si presenta oggi priva della testa perché necessitante di lavori urgenti di restauro”.

La testa del Santo patrono della città – fanno sapere dal Comune – è attualmente nei laboratori della Soprintendenza ma i fondi per il recupero della statua sono già disponibili e potranno essere utilizzati non appena il progetto sarà approvato dal Comune, quindi entro un paio di settimane.

Sarà la stessa Soprintendenza a decidere le modalità e il soggetto che dovrà effettuare il restauro della statua.
Il resto del progetto di riqualificazione del Palazzo del Sedile, seguirà le normali procedure di gara che avranno avvio in tempi rapidissimi.

“Ancora una volta” dice l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Nicola Trombetta “il Comune dimostra di stare sul pezzo e di lavorare assiduamente al recupero di parti importanti e significative della città. Il restauro del Palazzo del Sedile permetterà di restituire alla facciata dell’edificio anche la statua completa di Sant’Eustachio. Questo dovrebbe mettere fine alle polemiche su un intervento di recupero che è ormai da considerarsi cosa acquisita”.

Share Button