Senise (PZ) intitola il palazzo comunale alla memoria dei giudici Falcone e Borsellino

Istituzioni civili e militari, associazioni, Protezione Civile, il Procuratore Capo della Procura presso il tribunale di Lagonegro Vittorio Russo, la vedova della Medaglia d’Oro Claudio Pezzuto, la signora Tania Pisani, il brigadiere Nicola Latronico, vittima del dovere vivente, il coordinatore del Parlamento della Legalità Biagio Costanzo: è stata ampia la rappresentanza presente alla cerimonia di intitolazione del Complesso Monumentale di San Francesco a Senise a Palazzo della Cultura e della Legalità nel nome di giudici uccisi dalla mafia, Falcone e Borsellino.

L’evento è stato organizzato dal Comune di Senise col patrocinio della Regione Basilicata. Alla cerimonia di intitolazione erano presenti Maria Falcone, sorella del giudice assassinato dalla mafia, e Presidente della Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone” accompagnata dal vice presidente Giuseppe Ajala, che lavorò nel pool antimafia ed è stato pm nel maxi processo del ’86.

L’artista lucano Franco Artese ha donato un’opera che raffigura la celebre immagine di Falcone e Borsellino insieme e sorridenti, nella foto di Tony Gentile e in quell’istante immortalato durante un convegno tenutosi a Palermo il 27 marzo 1992 a Palazzo Trinacria.

Share Button