Lecce. Abbattuto il primo (in area parco) dei quattro immobili abusivi

É stato abbattuto questa mattina il primo dei quattro immobili realizzati abusivamente in alcune delle marine di Lecce i cui proprietari sono risultati destinatari di un provvedimento di demolizione disposto dal Comune salentino.

Quello abbattuto questa mattina è un immobile di 54,50 metri costruito a Torre Chianca, proprio alla foce del fiume Idume, in zona parco naturale regionale Bosco e Paludi di Rauccio. Alle operazioni di abbattimento, affidate ad una ditta specializzata ed eseguite con il coordinamento degli esperti dell’Ufficio nucleo di vigilanza edilizia del Comune di Lecce, era presente anche il sindaco del capoluogo barocco, Carlo Salvemini che ha commentato: “abbattere un’abitazione abusiva nel bacino d’acqua di Torre Chianca è una forma di risarcimento al paesaggio, alla natura, alla bellezza, alla comunità.  Siamo sempre in debito, purtroppo: tante, troppe le violazioni compiute negli anni. Ma questo non deve impedirci di provvedere – un provvedimento alla volta – a riaffermare l’importanza nell’osservanza delle regole e nella tutela dell’interesse pubblico.”

abbattere un’abitazione abusiva nel bacino d’acqua di Torre Chianca è una forma di risarcimento al paesaggio, alla…

Pubblicato da Carlo Salvemini su martedì 3 aprile 2018

I lavori di abbattimento sono durati meno di mezz’ora. Presente un nutrito numero di uomini delle forze dell’ordine. A breve l’area sarà bonificata.

Share Button