Potenza. Mini eolico a Piani del Mattino: Giudice ordinario demanda al TAR

Non è l’esito sperato dai cittadini del Comitato Piani del Mattino quello che arriva dalla giustizia ordinaria. Tema il mini eolico nell’hinterland potentino, che tanto sta facendo discutere per la presenza a macchia di leopardo di pale, in diversi casi, a poca distanza dai nuclei abitativi.

Il tribunale di Potenza, infatti, ha rigettato il ricorso presentato contro 8 società proprietarie degli aerogeneratori realizzati in loco. Non tanto velatamente, l’accusa dei residenti era andata anche al Comune capoluogo, reo di aver autorizzato l’installazione a rischio dell’incolumità pubblica sulla viabilità e proprio per la prossimità a case ed altri luoghi sensibili. Il ricorso, formulato ai sensi dell’ex articolo 700 per “urgenza per pericoli gravi e irreparabili ai danni della salute”, è stato dunque bocciato dal giudice ordinario che ha dichiarato il proprio difetto di competenza, motivato da una precisazione della Corte Costituzionale e demandato la questione al giudice amministrativo.

Dal canto suo, il TAR si è già pronunciato in primo e secondo grado sulle procedure autorizzative del mini eolico. Da qui la scarsa fiducia del Comitato su un cambio di rotta che possa debellare o quantomeno stoppare le eliche.

Share Button