Matera. Presentata la proposta per un Museo del 2 Luglio e scuola di cartapesta

Una scuola d’arte per la produzione e il restauro della cartapesta e il ‘Museo del 2 luglio’, entrambi legati alla festa in onore della Protettrice di Matera, Maria Santissima della Bruna: sono le iniziative contenute nel progetto di gestione degli spazi della ‘Fabbrica del carro’ del rione Piccianello realizzato dall’associazione sindacale ‘Rete imprese per l’Italia’.

La proposta è stata presentata oggi, in una conferenza stampa, dai rappresentanti territoriali di Cna, Confartigianato, Confesercenti e Confcommercio all’amministrazione comunale, proprietaria della struttura realizzata ex novo nella piazzetta del Carro trionfale.

“Il progetto – ha spiegato il presidente di ‘Rete Imprese’ e coordinatore del progetto, Leonardo Montemurro – intende fare dei nuovi spazi funzionali della ‘Fabbrica del carro’ un luogo fruibile tutto l’anno, sia per quello che rappresenta per la storia cittadina sia per dare continuità e impulso alle attività legate alla tradizione artistica e artigiana, coinvolgendo maestri e giovani”. Allo scopo la scuola d’arte della cartapesta, oltre a valorizzare tecniche e saperi, si inserirebbe nella filiera turistica per la produzione di manufatti che riproducono parti del carro trionfale, e come incubatore di microimprese creative. E il ‘Museo del 2 luglio’, annesso alla scuola, diventerebbe un ulteriore elemento di attrazione del sito per la presenza di manufatti, documenti, fotografie, filmati sull’evento più atteso dei materani e che lo è diventato anche per il programma di Capitale europea della cultura 2019. Il progetto di gestione dei luoghi, che intende coinvolgere realtà istituzionali, associative, culturali e religiose, dovrà essere valutato circa le modalità, i tempi e le forme operative di attuazione.

Share Button