Istituto Nazionale Architettura: “soddisfatti per 3 milioni al restauro del Ponte Musmeci di Potenza”

Il Ponte Musmeci, a Potenza, ha “un’indubbia rilevanza” poiché rappresenta “la prima opera di architettura contemporanea italiana a cui è stata riconosciuta la valenza di ‘Bene culturale'”: per questo motivo, in una nota, l’Istituto nazionale di Architettura (In/arch) ha espresso “soddisfazione per il nuovo finanziamento di tre milioni di euro che la Regione Basilicata ha stanziato per il restauro conservativo del Ponte, che evidenzia, inoltre, la sensibilità e la ferma determinazione del presidente Pittella nel volerne fare un grande attrattore culturale e turistico”.

“Per la sua unicità il Ponte Musmeci suscita, da sempre, un grande interesse in tutto il mondo e le sue condizioni attuali, alquanto precarie, avevano destato non poche preoccupazioni”, e “questi nuovi finanziamenti coronano gli sforzi fatti dall’Istituto nazionale di architettura, con il Mibact e con la stessa Regione Basilicata, nell’ambito del Protocollo d’Intesa improntato sui programmi regionali ‘Vivi una Vita che Vale’ e ‘Viaggio al Cuore della Vita”, coordinati da Tomangelo Cappelli, con cui si propone un modello di sviluppo eticosostenibile, incentrato sulla valorizzazione dei Beni Culturali per farne il volano della ripresa sociale ed economica coinvolgendo tutti i 131 borghi lucani, a sostegno di Matera- Basilicata 2019″. “Un’occasione assolutamente da non sprecare, quella creata con il finanziamento del Restauro Conservativo di Ponte Musmeci che richiede una Progettazione Integrata di Alta Qualità, per poter utilizzare al meglio le finanze e per decretare il definitivo rilancio di un’opera unica al mondo a cui ancorare lo sviluppo della città e della Basilicata. A tal fine chiediamo al presidente Pittella la ripresa delle azioni previste nel Protocollo d’Intesa, che prevedono, tra l’altro, anche la definizione di buone pratiche nel settore dell’architettura e nella progettazione integrata di alta qualità, ripartendo dalla proposta da noi fatta, ritenuta di grande rilevanza, per la realizzazione del ‘Padiglione Basilicata’”.

Durante un’audizione nella Quinta commissione consiliare del Comune di Potenza, l’assessore all’urbanistica, Rocco Pergola, ha reso noto che “la richiesta fatta dall’ufficio Pianificazione alla Fondazione Inarcassa tramite l’Ordine degli Ingegneri, per ottenere risorse disponibili per avviare l’attività di progettazione previa indizione di un concorso di progettazione dell’intervento, ha avuto esito favorevole e nelle prossime settimane verranno definiti i passaggi amministrativi successivi, che permetteranno all’amministrazione comunale di avere ulteriori risorse e di poter puntare a una progettazione di qualità, andando a coinvolgere nomi importanti dell’ingegneria e dell’architettura italiana”.

Share Button