Bari. Presentati i primi dati sulla raccolta “porta a porta” ai quartieri Santo Spirito e Palese

Una vera e propria rivoluzione ecologica e ambientale, quella portata avanti dall’amministrazione comunale di Bari, che dal mese di giugno ha fatto partire il servizio di raccolta porta a porta nei quartieri di Santo Spirito e Palese, ottenendo oltre l’80% di raccolta differenziata solo nel mese di settembre. Risultati importanti, condivisi con i cittadini, con l’azienda municipalizzata Amiu e con il Conai, Consorzio Nazionale Imballaggi, il cui presidente Giorgio Quagliuolo, si è dimostrata entusiasta del traguardo raggiunto. In questi tre mesi di raccolta differenziata porta a porta è stato registrato il 67% in meno di rifiuti trasportati in discarica e 420 tonnellate avviate al recupero per donare seconda vita ai rifiuti. Risultati positivi raggiunti anche con una costante attività di animazione territoriale che ha visto anche il coinvolgimento delle scuole. Prossimo obiettivo del sindaco, Antonio Decaro, portare il servizio anche nella città vecchia, la zona più frequentata dai turisti.

Share Button