Bari. Cerimonia contro vittima di mafia a Largo Amendoni

Domenico Calviello, Cosimo Distante, Anna Pace, Rocco Di Cillo, Annamaria Torno. Questi sono solo alcuni dei nomi delle vittime innocenti di mafia, contro cui Pinuccio Fazio e sua moglie Lella continuano a combattere tra i vicoli di Barivecchia, troppo spesso testimoni di atti mafiosi nei confronti di innocenti.

Costretti a convivere con un dolore che non passerà mai, con un vuoto incolmabile, come ogni anno Pinuccio e Lella ricordano il proprio figlio sedicenne Michele Fazio, ucciso per errore dai malviventi.

Quest’anno però un ricordo speciale anche per Stefano Fumarulo, dirigente regionale alla sezione Antimafia, stroncato da un malore il 12 aprile scorso.

Share Button